Pubblicato il

Close Your Eyes. . . and open your ears!!!

POLISUONAAAA!!!!

 

C’è poco da fare, mi diverto un mondo ai concerti di questi ragazzi!

Stavolta concerto all’aperto, nell’ambito di un evento organizzato dalla Terna Sinistrorsa, “il sistema di riferimento del Politecnico” di Milano. Su un palco palco, con tanto di riflettori mobili sparaflashanti multicolori. Poiché vincitori del contest, i nostri supereroi si sono esibiti al Polisuona 2012, o meglio, “l’ultimo, grandioso Polisuona secondo i Maya”. Però, festaioli al Politecnico, e chi se l’aspettava!😄

I Mutter Dog sul palco del Polisuona!

Un paio di nuvoloni neri ci hanno guardato minacciosi prima di cominciare, ma secondo voi che l’ho fatta a fare la danza della NONpioggia con tanto di Totem Unicornici? Ha potenziato al massimo l’efficacia delle preghiere Maya rivolte da tutto la staff dell’evento e – oieah! – pericolo scongiurato!

Tante cose da raccontare, tante cose…

Tanto per cominciare, una scena bellissima si è presentata ad un’incredula Dizzy Gizzy, una Fotografa stupita e un gasatissimo Aleph: finito il soundcheck Mutterdogghiano, Mux resta alla batteria. “Perché Mux è ancora seduto là?” (cit. Fra). I Gouton Rouge si preparano per soundcheckare e Mux è sempre là. “Ma il loro batterista dov’è?” (cit. la sottoscritta). Mistero misterioso. E Mux è ancora là. Iniziano il soundcheck… enniente… Mux suona. Con loro. Massì, importa mica qualcosa che non li hai mai visti in vita tua e non conosci i loro pezzi? “Mi hanno detto il pezzo fa così, e io l’ho fatto.” (cit. Mux).

Avreste dovuto vederci, a esaltarci e scambiarci occhiate per la naturalezza con cui il nostro batterista preferito fa queste cose (ma non è questo l’unico motivo per cui è il mio batterista preferito… c’è, c’è. Continuate a leggere, bravi v.v).

“Ma ce l’hanno un batterista?” (cit. me medesima)

“Sì, ma il nostro è molto più figo!” (cit. Aleph)

Te l’avevo detto che questa andava sul blog, Magic Mux.😉

Cattivissimo Neek!

Ma la vera rivelazione della serata… Super Neek, con nuovi e affascinanti superpoteri!

Certo, nel ruolo di bassista solitario fa la sua figura, ma venerdì sera mi ha fatto morire dalle risate!

A partire dall’Elogio dell’emozione musicalmente suscitata, sapiente sofisma alla base della compravendita di dischi (nella fattispecie, il favoloso EP dei Mutter Dog! v.v).

[Sul beneficio di comprare l’EP su cd invece che in mp3] Vedi, la musica va al di là di quello che è il suo valore economico. C’è anche quello, perché alla fine è commercializzabile, e noi oltre alle canzoni in questo modo ti diamo pure il supporto ottico. Ma è meno importante. L’importante è la MUSICA! Ti devi emozionare!” (cit. Neek)

Interessante rivisitazione del concetto de “l’arte per l’arte” e filosofia applicata. Vi giuro, non era ancora ubriaco!

Tuttavia qualche preoccupazione la cosa l’ha suscitata…

“Non preoccuparti, suono bene. Anzi, te lo dico pure con il tempo giusto: suonerò bene, futuro, quando sarò sul palco” (cit. Neek)

“…perché per allora sarai ubriaco!” (cit. Aleph)

Ma poi spiegatemi come si fa a non sghignazzare apertamente di fronte a siparietti di questo tipo. Potete facilmente immaginare quanto scarsa sia la mia resistenza! A bocca aperta

Al momento della loro esibizione, poi, i Mutter Dog sono stati davvero uno spettacolo! Divertenti e fantasiosi, sembrano ben più di una band emergente (e se ne sono accorte le intervistatrici di Poliradio… non hanno potuto fare a meno di far loro i complimenti😉 ).

Mutter Dog

La ben nota scaletta (Intro, 90, The Stranger, Get The Party Started, Close Your Eyes, Somebody Just Like Me, Light Up The World) scorre fluida e senza intoppi, tra un sempre fotogenico frontman Bodo

'Luminescente' Capitan Bodo!

che ammicca al pubblico sempre più partecipe – “Quello di stasera è stato il pubblico più numeroso nella storia dei Mutter Dog!” (cit. Bodo) – e la comunicazione silenziosa e fatta di occhiate tra Aleph e Neek scandita dalla batteria di Mux, contapassi delle nostre vite per una sera.

Sì, lo so, suona troppo appassionato, ma stavolta, STAVOLTA, sì che c’è stato (e quindi capitemi!): “Mucchilla alla batteria, amici”, e il suo solo che percuote gli animi!!! Il mio di sicuro! Wow!

Magic Mux... assolo!

“Piaciuto? Era un assolo con dedica.” (cit. Mux. Una promessa è una promessa…)

Se mi è piaciuto? Da matti!!! Sorridevo a 64 denti (32 erano troppo pochi, me ne son fatta prestare qualcuno in più…)! E non è piaciuto a me sola… avreste dovuto vedere – e alcuni di voi l’hanno visto! – il resto del pubblico. Non si è scaldato così per nient’altro! Strawow!

Aleph

Neek si è divertito parecchio su quel palco e la chitarra di Aleph ha strappato più di un sospiro di stupore (e, ovviamente, più di un commento per la sua particolarità v.v #coloreimprobabile), vellutata e graffiante insieme, tra le mani del suo proprietario. Un Capitan Bodo “luminescente” (cit. Dilys) alla regia di questa performance – le luci lo amano, lo avrete notato, quasi quanto il pubblico – anche se Super Neek su di giri è un gran chiacchierone!😄 (Eh, l’alcool! “La causa di, e la soluzione a, tutti i problemi della vita!” (cit. da “I Simpson”).

Neek e Bodo

Come spesso accade con i tempi stretti dovuti al ritardo, per via del meteo incerto, si è dovuto tagliare qualcosa. Ed è toccato a New, unica eccezione alla consolidata scaletta. Il che richiede tassativamente un’altra data (si vocifera di un 16 Giugno…)!

Chiudo con un pensiero di Mux (che ancora li esterna in mia presenza, è pazzesco! O.O).

“[Riferendosi ad un punk rock semplice semplice durante il DJset] Questa era la musica che suonavamo da piccoli, in sala prove. Non sapevi suonare, ma la suonavi col cuore. Poi studi, impari, vai avanti, complichi… e pensi che vuoi tornare a quel modo di fare, che non te ne frega niente e vuoi ancora suonare col cuore.”

Ora…

Se ho aperto un blog…

Se ho trovato tante persone che vi prendono parte mettendo a disposizione tempo e talenti in varia misura…

Se a orari che chiamare indecenti è un pallido eufemismo io sono qui a scrivere di voi, di quello che trasmettete…

Se a orari che chiamare indecenti è un pallido eufemismo c’è chi sceglie con cura e sistema foto…

Se i chilometri non contano…

Se, col sole o con la pioggia, siamo in prima fila…

…allora, credetemi. Lo fate ancora.

Informazioni su Negative Capability

"Fade far away, dissolve, and quite forget..." La Capacità Negativa nella vita da (quasi) Medico di giorno, da Blogger di notte. Scrivo di Assoli che tengono il tempo al cuore e Cuori che stanno da soli senza esserlo mai. Blatero di Vertigini Musicali e Vuoti a perdere. Faccio capriole sugli Arcobaleni e cerco il Tesoro alla fine di essi. Buffona di Corte e Lolleggiatrice professionista, mi vanto di essere fan sfegatata dei MUTTER DOG!!!

6 risposte a “Close Your Eyes. . . and open your ears!!!

  1. Pingback: Mutter Dog, Ultimo Grandioso Polisuona secondo i Maya!!! – 25/05/2012 @Politecnico, Milano « On Tour 2012!!!

  2. Pingback: Mutter Dog @Palio delle Contrade « On Tour 2012!!!

  3. Pingback: Di Discorsi Musicaleggianti verso la fermata della Metro « On Tour 2012!!!

  4. Pingback: What a Day for a Birthday! « MUTTER DOG on Tour!!!

Dicci che ne pensi!!!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...